L’ENEA tra i protagonisti degli Stati Generali della Green Economy

7 novembre 2012

news.jpg

Nuovi modelli di sviluppo per far uscire l’Italia dalla crisi

 

L’ENEA è tra i protagonisti degli Stati Generali della Green Economy, che si sono aperti oggi a Rimini, presso la Fiera Ecomondo-Key Energy. Promossa da 39 organizzazioni di imprese italiane rappresentative del settore, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, la manifestazione si pone l’obiettivo di definire un programma di sviluppo che contribuisca a far uscire l’Italia dalla crisi.

Alla presenza di rappresentanti dell’Unione Europea, dell’OCSE, delle istituzioni nazionali, regionali e locali, del mondo politico e delle associazioni sindacali, ambientaliste e dei consumatori, è stato presentato e discusso il Rapporto “Green Economy per uscire dalle due crisi“, realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e dall’ENEA,  con l’obiettivo primario di delineare confini teorico-scientifici dell’economia “verde” e di fornire scenari macroeconomici e approfondimenti sui potenziali di alcuni settori strategici in Italia.

L’ENEA ha partecipato ai numerosi gruppi di lavoro in preparazione degli Stati Generali, nell’ambito dei quali ha coordinato il team sull’ecoinnovazione, che si è posto l’obiettivo di indicare un percorso verso nuovi sistemi di produzione e consumo, caratterizzati da una riduzione del consumo di energia e di risorse, dell'inquinamento e degli altri fattori di pressione sull' ambiente. Tra le varie azioni proposte da questo gruppo di lavoro, è stata messa in rilievo la necessità di varare una made in Italy che, insieme a politiche industriali ed economiche coerenti, sappia coniugare la competitività delle imprese alla sostenibilità dei sistemi produttivi.

Tra i 27 paesi membri dell’Unione europea, l’Italia occupa soltanto il 16° posto nella classifica dell’ecoinnovazione 2011, rispetto al 12° posto del 2010, a testimonianza dell’urgenza di sviluppare  un percorso italiano verso la green economy.

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE