Laboratori ENEA per ragazzi alla Festa della Marineria di La Spezia

3 ottobre 2013

Si svolge a La Spezia, dal 3 al 6 ottobre, la terza edizione della Festa della Marineria che, con oltre 100 eventi gratuiti e un ricco programma di esibizioni e regate che culmina con l’arrivo delle 36 regine del mare che prendono parte alla tappa conclusiva della Lycamobile Mediterranean Tall Ships Regatta, vede tra i protagonisti gli enti di ricerca presenti sul territorio.

In occasione dell’evento, il DLTM (Distretto Ligure per le Tecnologie Marine) coordina “Alla scoperta dei tesori del mare”, un percorso di attività ludico-didattiche per la divulgazione delle scienze e delle tecnologie marine curato dall’ENEA e dagli altri centri e istituzioni di ricerca che operano nel Golfo di La Spezia, quali INGV, CNR, CMRE, CSSN. Nell’ambito del programma “Il Mare per ragazzi” sono allestiti alcuni laboratori scientifici destinati a ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Attraverso una mappa del tesoro interattiva, gli studenti possono approfondire, anche con l’utilizzo della strumentazione specifica, le tematiche multidisciplinari legate alle scienze marine.

In particolare l’ENEA ha messo a punto il laboratorio di biologia marina “Mare: chi mangia chi?”, finalizzato ad avvicinare i ragazzi alla conoscenza della biodiversità del Mediterraneo. Con il supporto di microscopi e di altre apparecchiature dedicate, i ricercatori ENEA insegnano agli studenti come osservare e riconoscere i principali gruppi di organismi presenti all’interno del Mare Nostrum. Tale attività è finalizzata ad illustrare l’importanza della catena alimentare nell’ecosistema marino.

Il Centro Ricerche Ambiente Marino dell’ENEA di Santa Teresa è impegnato in attività di ricerca riguardanti l’oceanografia sperimentale con l’obiettivo di valutare e prevedere l’impatto dei cambiamenti naturali sugli ecosistemi marini e costieri, produce conoscenze per la protezione degli ecosistemi, per la conservazione della biodiversità e per la gestione e l’utilizzo sostenibile delle risorse.

 

Per saperne di più.....

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE