Lagolandia: tutto esaurito per le visite al Centro Ricerche Brasimone dell’ENEA

26 agosto 2014

La prima edizione di “Lagolandia”, la manifestazione promossa dal Comune di Camugnano (Bologna), in collaborazione tra gli altri con l’ENEA, per incentivare il turismo ecosostenibile nell’Appennino bolognese, ha consentito ai visitatori di conoscere da vicino gli impianti del Centro Ricerche Brasimone dell’ENEA, attraverso un percorso denominato “sentiero energetico” che ha fatto registrare il tutto esaurito.

La visita del Centro Brasimone dell’ENEA, abitualmente chiuso al pubblico, si è svolta in compagnia di due responsabili di progetto, che hanno illustrato le attività dei principali impianti in funzione tanto nel campo della fissione nucleare (Circe) che della fusione (EBBTF, TRIEX). Inoltre la manifestazione ha eccezionalmente offerto ai partecipanti la possibilità di visitare dall’interno gli edifici Reattore ed Espresso.

La struttura è stata inaugurata negli anni ‘60 sulle rive del Lago del Brasimone con lo scopo di sperimentare le ultime frontiere del nucleare civile. In seguito al referendum sul nucleare del 1987, gli impianti sono stati riconvertiti ed oggi rappresentano un’eccellenza internazionale nel campo della ricerca sul nucleare da fissione e da fusione. Al suo interno i ricercatori ENEA svolgono inoltre attività di primo piano nell’ambito del monitoraggio ambientale, della sostenibilità energetica e del supporto logistico al PNRA (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide).

Per maggiori informazioni: www.lagolandia.it


A cura dell'Ufficio Stampa e rapporti con i media

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE