L'ENEA e l'Università della Basilicata per lo sviluppo sostenibile del territorio

11 dicembre 2012

news.jpg

Il Rettore dell’Università degli Studi della Basilicata, Prof. Mauro Fiorentino e il Commissario dell’ENEA, Ing. Giovanni Lelli, hanno sottoscritto una Convenzione Quadro, perfezionatasi il 16 novembre scorso, per la realizzazione di attività congiunte di ricerca e di formazione, nonché per il mutuo utilizzo delle rispettive strutture tecnologiche ed attrezzature di ricerca.

Tale collaborazione è finalizzata a una valorizzazione e ottimizzazione delle rispettive attività, permettendo a entrambe le Parti di sviluppare attività congiunte attorno alle proprie competenze di eccellenza, per metterne i risultati a disposizione del sistema Paese.

La Convenzione, della durata di quattro anni, è volta ad approfondire temi anche a profilo interdisciplinare, attraverso il cofinanziamento delle attività da svolgere a valere sui programmi nazionali, comunitari ed internazionali.

Le Parti si sono impegnate a perseguire la massima internazionalizzazione delle proprie attività, attraverso il più esteso partenariato con Atenei ed operatori scientifici e tecnologici di altri Paesi e con organismi internazionali.

Tale Convenzione si inserisce nell’ambito di una prolungata e consolidata collaborazione che l’ENEA ha tradizionalmente avuto con il sistema universitario, per avvicinare il mondo della ricerca e della formazione a quello produttivo.

L’offerta formativa ENEA si esplica mediante una serie di istituti tipicamente collegati all’attività istituzionale di formazione e orientamento dell’Università quali tesi di laurea, tirocini, dottorati di ricerca, master.

La Convenzione prevede inoltre la possibilità di attivare iniziative didattiche congiunte, in modo da integrare l’offerta formativa sul territorio con particolare riferimento allo sviluppo sostenibile.

Grazie all’Accordo siglato, le Parti possono concordare il gratuito uso scambievole delle rispettive risorse strumentali di ricerca anche con il supporto dei tecnici alle stesse addetti.

Le attività della Convenzione sono coordinate da un apposito Comitato, composto da tre esperti per parte, che oltre a tenere i rapporti con tutti i settori scientifici delle due Istituzioni, è impegnato nell’individuazione dei temi di ricerca e degli interventi di formazione su cui focalizzare la collaborazione stessa.

La Convenzione con l’Università della Basilicata valorizza il panorama dei contatti istituzionali dell’Agenzia, con un ampliamento della possibilità di accesso alle competenze e risorse tecnologiche ENEA da parte del territorio.

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE