Nuovi materiali per nuovi reattori di IV generazione: il progetto MATTER

Roma, 7 marzo 2012

Coordinato dall’ENEA viene presentato a Roma con un convegno internazionale

 

matterlogoI reattori nucleari di quarta generazione sono sistemi completamente innovativi rispetto agli attuali e si ritiene saranno disponibili per il mercato intorno al 2040-2050. La loro realizzazione mira a migliorare il rendimento degli impianti, a raggiungere lo sfruttamento completo del combustibile, a un più basso costo del ciclo di vita dell’impianto e a ridurre notevolmente il volume e i tempi di decadimento dei rifiuti radioattivi.

In ENEA si lavora da anni a questo “nucleare del futuro” attraverso il sostegno alla crescita di competenze e professionalità e alla partecipazione ai più importanti programmi di ricerca e iniziative internazionali. L’ENEA, in particolare, ha assunto un ruolo di primo piano nella caratterizzazione dei nuovi materiali strutturali adatti ad operare nelle condizioni estreme di funzionamento dei sistemi nucleari di nuova generazione

Ne è un esempio il progetto MATTER, MATerial Testing & Rules -  aConv0703012-1 cui partecipano 25 partner  tra centri di ricerca, aziende ed università - coordinato dall’ENEA e presentato a Roma, dal 7 al 9 marzo, con un convegno internazionale che vede riuniti gli  esperti di tutto il mondo per confrontarsi e per giungere alla definizione delle principali caratteristiche e proprietà dei materiali strutturali da impiegare nella costruzione dei reattori nucleari di IV generazione.

In particolare, durante il convegno saranno illustrate le ricerche pre-normative volte a misurare le proprietà di questi materiali, nonché a descriverle con modalità agevolmente applicabili nella fase progettuale dei prototipi di reattore previsti nell’iniziativa ESNII(European Sustainable Nuclear Industrial Iniziative) nel quale le tecnologie nucleari di quarta generazione sono al centro del programma di ricerca.

Particolare attenzione è dedicata a quelle che per gli esperti sono le tecnologie nucleari più promettenti e che includono l’impiego di metalli liquidi - sodio e piombo - per la refrigerazione dei reattori.

convegno07marzo012Il convegno è rivolto agli esperti del settore e alle imprese che operano nel campo del nucleare, quali le tre Università romane, le Università  di Pisa e di Cassino, l’Università di Oxford, le aziende AREVA, ANSALDO,  Walter Tosto SPA,  Rogante Engineering Office.

MATTER è un progetto finanziato nell’ambito del VII Programma Quadro della Comunità Europea, il cui budget è di 12 milioni di euro.

 

 

 

Programma convegno

Sito del Progetto

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE