On line il numero 6/2013 di Energia, Ambiente e Innovazione

13 febbraio 2014

È disponibile in rete il numero 6/2013 della rivista dell’ENEA, Energia, Ambiente e Innovazione.

Apre il numero, In primo piano, una sintesi del Rapporto Energia e Ambiente - Scenari e Strategie elaborato dall’ENEA, in cui si valuta, con riferimento a due scenari, la fattibilità tecnica ed economica di politiche energetiche e investimenti in tecnologie che possano portare a una società low-carbon, riducendo l’80% delle emissioni di anidride carbonica entro il 2050.

Nella  rubrica Spazio aperto sono ospitati sei articoli: due riguardano i cambiamenti climatici, uno di analisi critica dei risultati della recente conferenza ONU sul tema, l’altro che vede i cambiamenti climatici come opportunità per innescare innovazioni tecnologiche e culturali.  Segue un articolo che descrive le iniziative sociali e istituzionali, già in corso o praticabili, per trasformare positivamente l’ambiente agricolo spesso degradato delle città.

La tematica ambientale viene affrontata in un altro contributo che analizza il problema dei rifiuti in plastica proponendo soluzioni concrete per risolverlo.

Infine, due articoli sui rischi naturali, in particolare sui terremoti: uno descrive la positiva esperienza di messa in sicurezza di edifici storici a L’Aquila, l’altro propone l’assicurazione obbligatoria degli edifici civili come strumento di prevenzione di danni e calamità.

Nella rubrica Research & Development, due articoli scientifici riguardano la progettazione di edifici: uno è centrato sugli edifici a bilancio energetico zero e sul ruolo ricoperto in essi dal solare fotovoltaico; l’altro sulla tecnica dell’isolamento sismico da applicare agli edifici civili in muratura.

Gli altri due articoli della rubrica hanno invece per argomento gli impianti di produzione termo-elettrica: il primo è focalizzato su come migliorare efficienza e flessibilità operativa degli impianti turbo-gas nel fornire energia elettrica con continuità e sicurezza, elemento fondamentale per un sistema energetico sempre più basato su fonti energetiche rinnovabili intermittenti; l’altro contributo riporta l’analisi di un fenomeno di instabilità verificatosi in un reattore nucleare svedese, effettuata da ricercatori ENEA nell’ambito di un benchmark internazionale.

Indice del fascicolo

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE