Robot dell’ENEA tra i protagonisti di ROME CUP 2012

22 marzo 2012

news.jpg

L’eccellenza della robotica si dà appuntamento a Roma dal 21 al 23 marzo

 

La robotica è ormai una realtà in grado di migliorare la qualità della nostra vita, e in particolare quella delle persone anziane o disabili. L’ENEA, leader da anni nella sperimentazione di tecnologie robotiche, ha partecipato con i suoi prototipi a “RomRomeCup1.jpgRomeCup_2.jpgeCup 2012, l’eccellenza della Robotica a Roma” (21-23 marzo).

Un prototipo da utilizzare come ausilio alla deambulazione della persona, ideato e realizzato dal Laboratorio di Robotica dell’ENEA, che può essere usato sia da persone normodotate che da persone con disabilità visiva, dotato di una sensoristica innovativa semplice, che utilizza una tecnologia con radiazione elettromagnetica nella banda dell’infrarosso e dispositivi wireless. L’utente si interfaccia con il sistema attraverso uno smartphone.

Altri due prototipi di robot, che operano nel campo della robotica autonoma, che sono in grado di muoversi con garanzia di affidabilità per lo svolgimento di compiti ripetitivi, ma anche di intervenire in ambienti non adatti o ritenuti ostili per l’uomo con la capacità di elaborare possibili soluzioni:

  • VENUS è un robottino sottomarino per il monitoraggio e l’esplorazione degli ambienti sommersi. VENUS è dotato di autonomia di 3 ore, pesa 40 kg, è realizzabile a costi contenuti,  è dotato di sensori, telecamere stereo, profondimetro, bussola,  sonar panoramico, side-scan sonar, idrofoni,  può procedere alla velocità massima di crociera di  2 nodi (3.7 km/h), può raggiungere i 50 metri di profondità. VENUS rappresenta l’elemento base di un sistema composto da più veicoli cooperanti e coordinati, cioè uno sciame di sottomarini autonomi, per scopi di ispezione e sorveglianza.
  • PRASSI è un laboratorio mobile in grado di muoversi autonomamente, con 4 ruote motrici, concepito  per  ispezioni e per la sorveglianza di impianti a rischio.  Il cuore del sistema è rappresentato dai moduli di pianificazione e di navigazione che “misurano” il mondo esterno con sensori esterni variabili a seconda dell’impiego. Possono impiegare sistemi di geolocalizzazione (GPS, bussole), laser per rilevare gli ostacoli e per evitarli, georadar capaci di rilevare echi di cavità sotterranee.

 

Programma

Enea Web TV"A Rome Cup 2012 in scena la robotica educativa"
Guarda il filmato sull'evento

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE