Dalle Istituzioni Nazionali

Bilancio e crescita

Il 6 dicembre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge n. 201 “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”, primo atto del Governo Monti finalizzato ad affrontare in tempi rapidi l’emergenza finanziaria. Il presidente Monti, in sede di illustrazione delle misure al Parlamento, ha dichiarato che “il pacchetto di interventi prevede sacrifici, ma anche azioni di sostegno alle imprese, sia in termini di riduzione del costo del lavoro, sia in termini di fiscalità premiale per le imprese che raccolgono capitale. Contiene inoltre misure di liberalizzazione nell’interesse dei consumatori e per favorire la concorrenza”.

Per quanto riguarda la riqualificazione energetica degli edifici, si prevede la proroga fino al 31 dicembre 2012 delle disposizioni della legge finanziaria 2007 relative ad agevolazioni tributarie per la riqualificazione energetica degli edifici. Le detrazioni per interventi di realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia, spettanti nella misura del 55%, dovranno essere ripartite in 10 quote annuali di pari importo. Tali detrazioni sono parte del più ampio “pacchetto” di agevolazioni fiscali per la ristrutturazione edilizia. In particolare, tra le detrazioni per il calcolo dell’imposta netta, viene, tra l’altro, aggiunta una detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici del 36% delle spese documentate. La norma decorre dal 2013. Per il contenimento della spesa, si prevede la riduzione del numero di componenti di alcune Autorità indipendenti. Il Decreto-legge inoltre prevede la soppressione di alcuni Enti: tra essi, viene soppressa l’Agenzia per la sicurezza Nucleare le cui funzioni sono trasferite al Ministero dello Sviluppo economico d’intesa con il Ministero dell’Ambiente.

 

Energia ed efficienza energetica

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 15 novembre, il Decreto Legislativo n. 185 del 19 ottobre 2011 “Attuazione della Direttiva 2009/71/Euratom che istituisce il quadro comunitario per la sicurezza degli impianti nucleari”.

Nei mesi di ottobre e novembre è proseguita presso la Commissione Industria del Senato l’indagine conoscitiva sulla strategia energetica nazionale, con le audizioni di Sorgenia, Enel, Edison, Aper, ENI, Federutility, Assoelettrica. Si prevede che il documento conclusivo verrà presentato entro la fine dell’anno.

In data 29 novembre Giovanni Lelli, Commissario dell’ENEA, è stato ascoltato dalla Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, in merito alle attività dell’Agenzia in campo nucleare da fissione e radiologico, sulla gestione dei reattori di ricerca Triga e Tapiro nonché sulle attività riguardanti le sorgenti orfane e il Servizio integrato per la gestione di tali sorgenti e dei rifiuti radioattivi. Di tale audizione sarà pubblicato il resoconto stenografico.

La Commissione Ambiente del Senato ha esaminato il disegno di legge “Sistema-casa qualità”, già approvato dalla Camera dei Deputati, e il disegno di legge “Disposizioni in materia di edilizia finalizzate al risparmio idrico ed alla promozione dell’edilizia ecologica e dello sviluppo sostenibile”. Entrambi i provvedimenti mirano a migliorare la qualità dell’edilizia residenziale e ad istituire un sistema di certificazione per misurare il comfort abitativo, l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale delle unità immobiliari. I due provvedimenti verranno unificati in un testo congiunto.

 

Ambiente

Il 6 ottobre scorso presso le commissioni riunite Ambiente e Politiche Europee di Camera e Senato si è svolta l’audizione del Commissario Europeo per le azioni per il clima, Connie Hedegaard, sulle politiche europee in materia di cambiamenti climatici. Il Commissario ha affermato che le politiche ambientali e climatiche europee devono contribuire alla crescita, alla creazione di posti di lavoro e all’innovazione, soprattutto attraverso la sicurezza dell’approvvigionamento energetico e le misure per l’efficienza energetica. In particolare, ha ricordato l’importanza delle misure per la riqualificazione energetica degli edifici. Il Commissario europeo ha informato sulla road map europea per il raggiungimento di un’economia a basso tasso di carbonio nel 2050 e su quella relativa all’energia, di prossima presentazione.

In Commissione Ambiente del Senato si è svolta l’audizione del ministro dell’Ambiente Corrado Clini. Il Ministro ha dichiarato prioritarie la difesa del territorio dai rischi idrogeologici e il completamento della regolamentazione delle fonti rinnovabili. Sul versante dell’efficienza energetica sarà adottato il relativo piano nazionale valorizzando soluzioni tecnologiche; è importante anche coniugare l’obiettivo dello sviluppo sostenibile con una politica infrastrutturale coerente, soprattutto nel settore del trasporto delle merci. A livello urbano occorre una migliore organizzazione dei sistemi di gestione della mobilità (cosiddette smart cities) e il potenziamento delle tecnologie ad alta efficienza energetica (smart grids).

(Laura Migliorini)

 

Per informazioni e contatti: infoEAI@enea.it