In equilibrio sul terremoto

P Terremoto
(download pdf)
Un’importante frazione del patrimonio artistico mondiale si trova sul territorio italiano. La protezione e la tutela di questo patrimonio di inestimabile valore comporta una grande responsabilità, inoltre, i beni culturali sono elemento di attrazione per il turismo nazionale e internazionale e rappresentano una fonte di reddito considerevole per le comunità locali. Purtroppo il territorio italiano è caratterizzato da un’alta esposizione sismica, con un inevitabile tasso di rischio per opere d’arte a volte uniche, come dimostrano le recenti calamità de L’Aquila e dell’Emilia Romagna. La necessità di proteggere dai movimenti sismici statue, opere d'arte, teche museali e strutture delicate di estrema rilevanza artistica, ha determinato un notevole impegno nello sviluppo di sistemi di protezione adeguati. Il nuovo basamento antisismico messo a punto presso l’ENEA è particolarmente adatto per teche museali e statue slanciate con ridotta base d’appoggio, come i Bronzi di Riace e il David di Michelangelo. Permette di ridurre notevolmente le sollecitazioni a carico dell’opera d’arte e, nel caso di una statua, limita al minimo le oscillazioni attorno alle caviglie (effetto di “rocking”). Le caratteristiche essenziali del basamento sono: bassa rigidezza, bassa dissipazione, grandi spostamenti orizzontali, disaccoppiamento tra le componenti orizzontali e verticale del terremoto, semplicità di manutenzione. Le parti in vista del basamento possono essere in marmo, granito, ceramica e altro, in perfetta integrazione con opere d'arte nei medesimi materiali o simili. Una prima applicazione è stata finalizzata alla protezione sismica dei Bronzi di Riace. Il dispositivo si rivela idoneo come isolatore sismico anche per strumenti biomedicali, pavimenti per sale operatorie ed elementi di infrastrutture strategiche cui va garantita la massima continuità operativa.

 

Balancing on the earthquake


Italy is the depositary of a worldwide very important fraction of artworks. The conservation and safeguard of such invaluable heritage involve a great deal of responsibility, furthermore, cultural heritage is a great element of attraction, feeding national and international tourism besides being a remarkable source of income for local communities. Unfortunately, one of Italy’s territory peculiarities is the high seismic exposure: this implies high risks for sometimes unique artworks, as demonstrated by the recent catastrophic events of L’Aquila city and the Emilia Romagna region. The need for seismic protection of statues, works of art, museum showcases, and delicate structures of remarkable artistic importance has given a strong momentum to developing adequate protection systems. ENEA has developed a new anti-seismic basement for museum showcases and slender statues with a reduced surface at the basis, such as the Bronzes of Riace and the Michelangelo’s David. This device allows to considerably reduce the earthquake-induced stresses suffered by the artwork and, when applied on a standing statue, it minimizes the oscillations around the ankles (rocking effect). The basement is characterized by: low stiffness, low dissipation, large horizontal motions, decoupling of the earthquake horizontal and vertical components, compatibility of materials, easy maintenance. The external visible parts of the basement can be made of marble, granite, ceramic etc., to be perfectly integrated with works of art built with the same or similar materials. The first application of the new basement was for protecting the Bronzes of Riace from seismic events. The device can also be used for delicate bio-medical instruments, floor seismic isolation for surgery rooms, and strategic infrastructure components where the maximum operative continuity is to be ensured.

 


N. brevetto: RM2011A000187

Titolo: Basamenti antisismici in marmo, ceramica, acciaio-ceramica per la protezione dai terremoti di statue, opere d'arte, teche museali e strutture delicate

Inventore: Gerardo De Canio

Contatto: Gerardo De Canio, gerardo.decanio@enea.it