Luce e visione, un binomio (quasi) perfetto

SA Luce
(download pdf)
In questo articolo viene presentato in modo elementare lo straordinario meccanismo della visione umana, insieme ad alcuni processi percettivi ancora in parte sconosciuti nei loro più intimi dettagli, come il riconoscimento di forme e colori. La nostra prodigiosa capacità di riconoscere le distanze tra gli oggetti e di interpretare tratti e lineamenti può essere ingannata da alcuni disegni e situazioni particolari, le cosiddette illusioni ottiche, che tuttavia possono fornire informazioni utili a medici e studiosi per la comprensione del complesso funzionamento del nostro sistema occhio-cervello, e in definitiva ad apprezzare la notevole differenza tra visione e percezione, i cui significati non devono essere sovrapposti o confusi tra loro. La trattazione è volutamente elementare e introduttiva, ma viene fornita una bibliografia adatta ad un primo approfondimento

 

Sight and vision, an (almost) perfect pair


This paper presents an elementary treatment of the extraordinary mechanism of human vision, along with some perception processes still unknown in their most intimate details, such as the recognition of shapes and colours.
Our uncanny ability to recognize the distances between objects and to interpret traits and features can be deceived by some drawings and special situations, the so-called optical illusions, which, however, can provide clinicians and researchers with useful information to understand the complex behaviour of our eye-brain system, and ultimately to appreciate the substantial difference between vision and perception, the meanings of which should not be mistaken with one another. The treatment is purposely elementary and introductory, yet a bibliography suitable to deeper insight is provided

 

DOI 10.12910/EAI2014-71

Paolo Di Lazzaro,  Daniele Murra

 

Contatto: Paolo Di Lazzaro - paolo.dilazzaro@enea.it

 


Paolo Di Lazzaro,  Daniele Murra - ENEA, Unità Tecnica Applicazioni delle Radiazioni, Laboratorio sorgenti