La diagnosi energetica per le imprese

Una opportunità per migliorare le prestazioni e la competitività e le proposte ENEA per assolvere l’obbligo di legge. Per molte aziende i consumi di energia rappresentano una quota parte rilevante dei costi operativi totali, tale da giustificare la ricerca di soluzioni capaci di ridurre permanentemente i consumi di energia e di incrementare l’efficienza dei processi produttivi e la produttività

Diagnosi energetica
(download pdf)
di Domenico Santino, Daniele Ranieri, Luigi Leto - ENEA

DOI 10.12910/EAI2016-024

 

Il decreto legislativo 102/2014 obbliga le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia a eseguire una diagnosi energetica almeno ogni quattro anni, per definire lo stato dei consumi energetici e individuare possibili interventi di miglioramento della performance energetica.

A qualche mese di distanza dalla scadenza del primo termine di legge, fissato al 5 dicembre 2015, le oltre 14.000 diagnosi energetiche eseguite da oltre 7.000 aziende ci mostrano l’adeguatezza del meccanismo regolatorio adottato e il successo della campagna di sensibilizzazione messa in campo. Un successo raggiunto anche grazie al supporto tecnico che l’ENEA ha dato e continua a dare al Ministero dello Sviluppo Economico nella gestione di questa attività, e all’aumentata consapevolezza nelle imprese sul fatto che investire in efficienza porta benefici economici rilevanti. …