La crescita economica di un territorio e la Low Carbon Society

Tipo di pubblicazione: VOLUME


Autore: Francesca Insabato


Editore: ENEA


pp. 108, 2019


ISBN: 978-88-8286-272-5


Prezzo: gratuito


 

Nel corso della COP21 di Parigi più di 150 Governi firmarono un documento in cui si impegnavano a  non superare la soglia di 1,5 C° per l’innalzamento delle temperature a livello globale rispetto all’era preindustriale, obiettivo da raggiungere entro il 2030. Per raggiungere questo obiettivo deve essere ovviamente modificata la stessa struttura produttiva dei Paesi partecipanti all’accordo, passando da un paradigma che poggia su modelli di economia lineare e sulla necessaria ricerca di combustibili fossili per il proprio sostentamento a un modello in cui i settori energivori siano nutriti attraverso fonti primarie d’energia rinnovabile.

È in questo contesto che si inserisce la politica dell’Enel che intende riconvertire 23 centrali termoelettriche e studiare nuove destinazioni d’uso dei siti. Tra queste possibili riconversioni, vi è quella della Centrale Eugenio Montale di La Spezia, che è in parte oggetto di questo libro.

Possiamo dire, comunque, che lo studio di caso è quasi un pretesto per affrontare un tema più generale, al quale è dedicato gran parte del testo: il rapporto tra la crescita economica e i criteri di una Low Carbon Society connesso ad una sostenibilità che, per forza di cose, deve essere ambientale, economica e sociale.

 

 


NON DISPONIBILE IN VERSIONE CARTACEA

SCARICABILE IN RETE

PUBBLICATO IL: 06/03/2019

IN QUESTA SEZIONE